«Marciapiedi inagibili? I cittadini usino il badile»

Sei mezzi spargisale ma i tamponamenti non si contano più. Emergenza neve anche a Cinisello Balsamo. Il centralino dei vigili è sommerso di telefonate, perché i cittadini si lamentano in continuazione che i marciapiedi e le strade sono impraticabili. Disagi che trovano una ragione. Non c’è stato, infatti, il bando per gli spalatori. Risultato, sui marciapiedi c’è mezzo metro di neve, in attesa di tempi migliori. Come dice l’amministrazione: «Nei giorni immediatamente successivi verrà garantita la pulizia dei marciapiedi davanti alle scuole e agli edifici pubblici, ma toccherà ai cittadini armarsi di badile per rimuovere la neve nei marciapiedi prospicienti le proprie abitazioni».
Ma la neve non crea problemi solo a pedoni e automobilisti. Ieri, infatti, la polizia è andata a fare dei controlli antidroga davanti alle scuole superiori (Istituto parco Nord) con le unità cinofile. A causa della neve i cani non hanno fiutato nulla, e l’intera operazione è stata rinviata. Le scuole sono chiuse e sia oggi che domani, e sono stati sospesi i mercati di via Cilea e di Balsamo. Infine, anche il mercatino organizzato dall’Anva Confesercenti in via Libertà per domenica 29 gennaio non sarà più allestito.