Marco e Afef a spasso per le vie di Milano

Pranzo al Carlton con i familiari, poi a passeggio verso la casa di via Bigli. Serata a San Siro per Inter-Sampdoria

Serena Cipolla

da Milano

Sembravano il ritratto della classica famiglia milanese. Marco Tronchetti Provera e moglie hanno passato la domenica a passeggio per la città. Dopo avere telefonato al presidente della Consob Lamberto Cardia, l’ex presidente di Telecom ha pranzato con i familiari nella sala interna del Carlton Hotel Baglioni in via Senato. Rilassato e tranquillo Tronchetti Provera era insieme alla moglie Afef, alle figlie Ilaria e Giada e ai rispettivi mariti. La famiglia ha poi lasciato il ristorante e ha fatto una passeggiata per raggiungere l’abitazione di via Bigli. «Sto bene» è l’unica dichiarazione che le agenzie di stampa sono riusciti a cavargli, insieme ai soliti sorrisi di ordinanza. Accompagnati dalla scorta che ha tenuto a distanza i cronisti televisivi, i coniugi sembravano una qualunque coppia a spasso nella propria città durante il fine settimana. Tronchetti indossava uno spezzato con giacca blu, pantaloni canna di fucile, camicia bianca a righe lilla senza cravatta e scarpe scamosciate firmate con fibia dorata; Afef è in jeans e maglietta. In serata Tronchetti era a San Siro seduto di fianco al presidente Moratti, per seguire Inter-Sampdoria. Per il momento il wally da 99 piedi Kauris III con il quale Tronchetti ama andare per mare resterà ancorato al molo di Portofino. Lasciata Telecom sembra che l’ex presidente stia affilando le strategie sugli impegni futuri. Il mondo degli affari continuerà a vederlo in prima linea anche perché Tronchetti Provera resta presidente di Pirelli, Camfin e anche di Olimpia, la holding che custodisce il 18% della compagnia telefonica e di cui la stessa Pirelli dovrà rilevare le quote ora in mano a Unicredit e Banca Intesa.