La Marconi punta in alto Sviluppo Italia in Ansaldo

«Io vedo per il futuro il mantenimento di una grande attenzione nella gestione dei processi aziendali ma anche il concentrarsi sullo sviluppo e sull' innovazione per consentire a Marconi, anche nell' anno in corso, di ripetere e possibilmente di migliorare i risultati»: risponde così il presidente e amministratore delegato di Marconi Communications Giorgio Bertolina ad una domanda sugli scenari futuri della società dopo i positivi risultati raggiunti nell' esercizio finanziario 2004-2005.
«Le prospettive - spiega - sono quelle di un settore difficile, in quanto estremamente competitivo. Ma non c' è dubbio che le telecomunicazioni sono e rimangono un settore strategico per lo sviluppo di una qualunque economia».
Intanto Sviluppo Italia ieri ha dato il via libera alla realizzazione di un grande incubatore tecnologico a Genova. L'obiettivo è la nascita di un nucleo di piccole imprese (circa quaranta) «high-tech», appartenenti prioritariamente ai settori dell' ICT, dell' Elettronica e della Robotica.
Il nuovo incubatore verrà realizzato presso l'attuale sede di Ansaldo Energia (Gruppo Finmeccanica), che metterà a disposizione un capannone di circa 3.600 mq, concesso in locazione a Sviluppo Italia.