Marcuzzi, Così fan tutte dopo le 22Italia 1 cede alle proteste del pubblico

Dopo le numerose polemiche su allusioni sessuali e immagini poco consone all'orario, la sitcom passa in seconda serata. Tiraboschi: "Ascolto i telespettatori"

Roma - Le polemiche hanno sortito il loro effetto e alla fine la sketch comedy Così fan tutte, partita il 7 settembre, già cambia collocazione e lascia la fascia protetta per spostarsi in seconda serata, sempre su Italia1. "Sono abituato ad ascoltare con attenzione le considerazioni che provengono dai telespettatori e dalle fonti istituzionali", ha detto il direttore di rete Luca Tiraboschi. E infatti a mobilitarsi a gran voce contro il programma erano stati un po' tutti, dal consiglio nazionale degli utenti al Movimento genitori, fino alle parlamentari Mussolini e Carlucci, che avevano criticato la sitcom interpretata da Alessia Marcuzzi e Debora Villa.

La Mussolini tra i sostenitori dello slittamento "Mi attiverò immediatamente con i vertici dell’azienda - aveva detto la Alessandra Mussolini, presidente della commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza - al fine di verificare la possibilità di uno slittamento in seconda serata del programma. Il codice Tv e minori va rispettato: su questo presupposto, sono certa che Mediaset, azienda eticamente sensibile, troverà una soluzione".

Il Moige, troppo esplicite le allusioni sessuali Pieno accordo, quindi, con l'intevento di ieri del Moige, il movimento italiano genitori, che sulla trasmissione aveva messo un fermo bollino rosso. "Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni per le esplicite allusioni sessuali e per le immagini non consone all'orario di programmazione" dicono dal Moige e ribadiscono "In un momento in cui è forte l’emergenza educativa tra i ragazzi, la televisione dovrebbe evitare di trasmettere messaggi dannosi per i minori ed invece siamo costantemente bombardati da immagini e contenuti che sviliscono le donne, esaltano la trasgressione e mercificano il sesso". "Ritengo fondate le forti critiche al programma mosse dal Moige", ribadisce la Mussolini, che quindi si impegna in prima persona a intervenire per trovare una soluzione.

La replica: non c'è malizia ma ironia Ma dai microfoni dell’Alfonso Signorini Show (in onda dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 10 su Radio Monte Carlo) Alessia Marcuzzi e Debora Villa avevano risposto a una sola voce alle accuse del Moige."Nel nostro show siamo donne che prendono in giro le donne e questo suona strano, dà quasi fastidio. L’immagine delle donne non è assolutamente vilipesa. L’universo femminile è pieno di donne intelligenti, bacchettone…, ma anche di donne un pò oche, un pò sceme! Noi cerchiamo proprio di ironizzare su questa tipologia femminile, per fare sorridere!". "Siamo bombardati da vere scene di sesso in fascia protetta. Nei nostri sketch non c’è assolutamente nè malizia nè volgarità! La donna finalmente è libera di essere protagonista della presa in giro di se stessa- hanno proseguito -un bimbo di otto anni che vede la scena del wurstel non capisce neppure quello a cui pensiamo noi adulti. È bello poter farsi due risate sulla stupidità femminile, che ogni donna un pò vive". "Alessia - racconta Debora - si è convinta facilmente a girare queste scene, proprio perché sono state pensate solo per fare divertire". E il divertimento rimane, in seconda serata.