«Mare e Monti», due giorni di festa

Escursionisti di tutto il mondo si ritroveranno ad Arenzano sabato e domenica per partecipare alla «Mare e Monti», la marcia a passo libero dai panorami mozzafiato. «È questa la sezione dell'arco ligure dove le montagne si avvicinano maggiormente alla linea di costa regalando suggestivi affacci panoramici sul mare - raccontano gli organizzatori-. La formula della “Mare e Monti” offre percorsi di diversa lunghezza in montagna e lungo la costa per adattarsi alle esigenze di tutte le gambe». All’edizione di quest’anno sono attesi due stelle dell’atletica italiana: il campione olimpico Maurizio Damilano e Jenny Di Napoli.
I tracciati montani si sviluppano all'interno del Parco regionale del Monte Beigua, la più vasta area protetta della Liguria. Il più lungo conduce all'Alta Via dei Monti Liguri. «Da lassù, nelle giornate di cielo terso, lo sguardo spazia dalla Corsica alle Alpi Marittime, al Monviso, alla distesa della Pianura Padana, alla vetta del Monte Rosa. Chi preferisce l'ambiente costiero e non ama i grandi dislivelli può scegliere tra i diversi percorsi litoranei “Riviera del Beigua”. Il più lungo prende avvio dalla nuova passeggiata De Andrè, si snoda tra suggestive scogliere, in una vegetazione a macchia tipicamente mediterranea, oltrepassa i centri di Cogoleto e Varazze, prosegue poi verso Celle Ligure, ne attraversa il caratteristico borgo adagiato sul mare fino a raggiungere le ampie e assolate spiagge delle Albissole. Sul Riviera del Beigua di 22 chilometri si cimenteranno Maurizio Damilano e gli amici del Fitwalking Club».
Come è naturale per una manifestazione non competitiva, l'agonismo cede il passo all'amicizia e al confronto delle diverse culture. La Mare e Monti fa parte del circuito dell'IML Walking Association che è diffusa in 22 Paesi del mondo e interpreta il camminare come occasione di conoscenza tra i popoli. Per questo fino a domenica sera Arenzano si animerà con feste, concerti e mostre.
Ci si può iscrivere alla Mare e monti da oggi all’ex-hotel Miramare di Arenzano (corso Matteotti 138), via e-mail (l’indirizzo è maremonti@comune.arenzano.ge.it) o attraverso il sito internet www.maremontiarenzano.org che contiene tutte le informazioni sulle due giornate all'aria aperta. Il costo varia da 1,50 a 10 euro a seconda del percorso scelto, a tutti i partecipanti sarà regalata una maglietta.
Notizie sulla manifestazione si possono avere anche chiamando il Comune di Arenzano (Ufficio Sport, 010-91.38.240, fax 010- 9138291). Al momento dell'iscrizione saranno disponibili i contrassegni per il parcheggio gratuito delle vetture (fino a esaurimento posti auto).
«I percorsi brevi, di 8 e 7 chilometri e un dislivello di 200 metri, si sviluppano in un'area dalla tipica vegetazione a macchia mediterranea (formazione arbustiva termofila composta prevalentemente da corbezzolo, lentisco, mirto e oleandro) associata a lecci - si legge nel sito-. I percorsi medi, di 18 e 16 chilometri, con un dislivello di 715 metri, conducono al Passo Gava snodandosi tra le creste sulle quali transita il biancone migrando dall'Africa alle zone di nidificazione. Il percorsi lunghi, di 22 e 23 chilometri con dislivello di 1091 e 1061 metri, si snodano lungo la linea di spartiacque appenninico tra il versante marittimo e quello padano, con panorami mozzafiato sul mare. I tracciati litoranei vanno invece da 22 a 40 chilometri». Punti di ristoro saranno in funzione lungo i percorsi. La partenza delle marce è fissata per sabato e domenica tra le ore 6,30 e le 9 da piazza XXIV Aprile ad Arenzano.