Mare pulito, bocciate Voltri e Vernazzola

L’acqua più pulita? Promossi l’Imperiese, il Savonese e lo Spezzino; maggiori criticità si evidenziano invece nella provincia di Genova. La situazione è stata tracciata ieri da Cecilia Cuneo, tecnico Arpal del settore Ambiente marino costiero, nella conferenza stampa promossa da Goletta Verde di Legambiente. Sui 105 punti monitorati nell’imperiese solo uno, nel comune di Riva Ligure (zona Prati) si evidenzia come «non idoneo». Buona la situazione anche a Savona, dove su 99 punti di campionamento sono 4 quelli interdetti, con un miglioramento rispetto all’anno precedente. Nello spezzino le acque sono buone, salvo le tre criticità note (porto della Spezia, diga foranea di levante e della spiaggia di Fezzano a Portovenere). Un po’ più complessa appare la situazione in provincia di Genova, anche se si rileva un miglioramento rispetto al 2006. Su 120 punti di prelievo 11 sono risultati non idonei. Tra questi, situazioni più lievi si rilevano in prossimità del Rio del Poggio a Bogliasco, nella zona Torre a Pieve Ligure, alla spiaggia di ghiaia a Santa Margherita Ligure. Un inquinamento più grave si evidenzia invece a Genova-Sturla a Vernazzola e nella delegazione di Voltri.