Il mare travolge 140 immigrati

I clandestini erano diretti in Italia. L'imbarcazione è affondata il 7 giugno, poco dopo aver mollato gli ormeggi al largo di Zuwarah, vicino al confine tra Libia e Tunisia. A bordo vi erano 150 persone: soltanto uno di loro è stato tratto in salvo. Le autorità libiche sono riuscite finora a recuperare soltanto 21 cadaveri.
A Sud di Malta un natante si è spaccato in due sbattendo contro le gabbie dei tonni: 6 migranti, tra cui alcuni bambini, sono dispersi mentre altri 28 somali sono stati salvati dal peschereccio che trainava le gabbie alle quali si sono aggrappati.