Marghera, deposito in fiamme

Una nube nera si è sprigionata dopo l'incendio in un deposito di olio della Polimeri Europa. Non risultano né morti né feriti, ma si teme per la salute delle persone che potrebbero respirare i fumi. I vigili del fuoco sono sul posto da mezzogiorno

Venezia - Incendio in un deposito all'interno del complesso del petrolchimico di Porto Marghera. Le fiamme si sono sviluppate in un deposito di olio alla Polimeri Europa. Verso mezzogiorno c’è stato un principio di incendio a un cassone di olio lubrificante dei compressori di processo nell’impianto cracking CR 1-3 per la produzione di etilene e propilene. L’incendio ha causato il blocco dell’impianto con la conseguente accensione delle torce di sicurezza, alle quali sono stati inviati i prodotti di processo. L’incendio, secondo quanto comunicato dal comune di Venezia, non ha coinvolto persone. Subito sull'area si è levata una densa nube nera visibile anche a Venezia e in terraferma. Sul posto numerose squadre dei vigili del fuoco sono al lavoro per circoscrivere le fiamme. L’azienda rende noto che la situazione è sotto controllo e in fase di normalizzazione. I tecnici dell’Arpav si stanno recando sul posto per le analisi dell’aria. Al momento la protezione civile del comune di Venezia, sentiti i vigili del fuoco, ritiene non vi siano problemi per la popolazione. E secondo le ultime notizie, il fuoco è stato domato, la situazione sarebbe sotto controllo.