Marijuana in casa: prosciolto dal giudice

Non sarebbe stato in grado di portare a termine la coltura di 21 piantine di marijuana che erano appena germogliate nel suo appartamento. Per questo il gup Enrico Manzi, ritenendo di essere «di fronte a un reato impossibile», ha prosciolto uno studente di 25 anni dall’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti. «Il precedente fallimento di una analoga coltivazione - osserva il gup - induce a ritenere che l’imputato fosse inidoneo a portare a termine la coltura», e dunque il reato.