Marina Berlusconi: "Querelerò Travaglio Ci insulta impunemente"

Il presidente di Mondadori passa al contrattacco: &quot;Ben venga la critica: puoi anche non condividerla, ma è un buono spunto. Ma quelle del <em>Fatto</em> non sono critiche...&quot;

Milano - Marina Berlusconi passa al contrattacco. "Ben venga la critica: puoi anche non condividerla, ma spesso è un buono spunto per riflettere. Nel caso del Fatto Quotidiano, però, il termine ’critichè non mi pare il più appropriato. Tanto è vero che gli avvocati stanno preparando la mia prima azione giudiziaria nei confronti di Marco Travaglio. Dico ’primà perché temo che altre ne dovranno seguire: non è possibile che si insultino e diffamino impunemente persone e aziende". Lo afferma Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e Mondadori, in una intervista al settimanale Oggi, in edicola da domani. "Non mi considero una persona aggressiva - ha continuato Marina Berlusconi - Di fronte a certi attacchi, a certe ingiustizie clamorose, la difesa non mi pare sia stata aggressiva, ma determinata e decisa. Non poteva essere altrimenti, e continuerò così. Il problema non è l`aggressività di una reazione, ma è l`aggressione a cui siamo continuamente sottoposti".