Marina Fiera attracca a Palazzo San Giorgio

La Marina Fiera sul tavolo dell’Autorità portuale: ieri pomeriggio, a Palazzo San Giorgio, si è tenuto un vertice, che proseguirà anche oggi, alla presenza del presidente Luigi Merlo e di tutti i principali componenti lo staff di direzione. Obiettivo della riunione mettere a punto la serie di misure da presentare nell’incontro di martedì prossimo, in prefettura, cui prenderanno parte, oltre allo stesso Merlo, anche il presidente della Regione Claudio Burlando e i rappresentanti di Provincia, Comune e Fiera di Genova. Lì si tenterà di risolvere finalmente il «caso», restituendo la Marina alla sua funzione originaria: ospitare imbarcazioni e consentire l’operatività delle aziende che gravitano nell’area (agenzie di pratiche nautiche, attività di servizio al diporto e alla subacquea, bar, ristoranti, e società di locazione di natanti). In particolare, l’esigenza più sentita dagli operatori economici - come abbiamo sottolineato nei giorni scorsi con una serie di articoli su queste pagine - è quella che vengano fissati tempi certi per avviare la procedura di assegnazione delle banchine, condizione indispensabile per rimettere in moto l’operatività della darsena e, di conseguenza, delle attività commerciali che dal giorno dell’inaugurazione, fidandosi delle promesse delle istituzioni, hanno investito capitali ricavandone spiccioli. Ed ora sono sull’orlo della chiusura e del licenziamento di una trentina di dipendenti.