Marina di Loano Uno stand dedicato spiega il porto che vive tutto l’anno

Marina di Loano, prima iniziativa portuale del gruppo Fondiaria-Sai, è presente al Salone Nautico con un ampio spazio nel padiglione S (stand E-49), per illustrare agli interessati le caratteristiche di un porto unico nel panorama italiano, un resort sul mare che vive tutto l’anno. Dallo scorso luglio la gestione del Marina è affidato a Marine Partners, società di servizi specializzata nel settore della nautica da diporto. Il direttore è Marco Cornacchia, 46 anni, riminese. Ex velista professionista, ha partecipato alla Coppa America del 1992 a bordo del Moro di Venezia. Recentemente la struttura ha potenziato il proprio team con l’arrivo di Giorgio Benussi, 51 anni, toscano. Si occuperà, in qualità di consulente, dello start up dello Yacht Club del Marina. Nel 2010 Marina di Loano ha siglato un accordo con la Federazione Italiana Vela grazie al quale le strutture del complesso e del Circolo Nautico Loano sono a disposizione degli atleti che rientrano nel progetto «Verso Rio 2016», nato con lo scopo di costituire una squadra nazionale under 19 composta dai migliori equipaggi delle classi Laser Radial , Rs:X Youth, 420, 29er, Hobie Cat 16 e di quelli che parteciperanno alle Olimpiadi di Londra (2012) .
Il «Porto che vive tutto l’anno» - oltre mille imbarcazioni dagli 8 ai 60 metri - si trova in una invidiabile posizione strategica: a un’ora dagli aeroporti di Genova e Nizza, a poco più di 40 miglia nautiche dalla Costa Azzurra e da Portofino, a 80 dalla Corsica.