Marinano la scuola e fingono rapimento

Racconta alla madre di essere stata rapita da due marocchini a Carmagnola (Torino) e di essere stata portata contro la sua volontà fino in Liguria, ma in realtà era andata al mare ad Alassio con un’amica marinando la scuola. Le protagoniste della vicenda sono due adolescenti, C.S., di 16 anni e D.P. di 15, di Moncalieri (Torino). Le indagini dei carabinieri hanno preso il via ieri dopo la denuncia di scomparsa delle due giovani. Fino alle cinque del pomeriggio non si avevano notizie delle ragazze, poi una delle due ha telefonato alla madre raccontando di trovarsi ad Alassio e che nella mattinata era stata rapita da due marocchini a Carmagnola.
Immediatamente i carabinieri hanno attivato una serie di controlli e dopo neppure un quarto d’ora hanno rintracciato le due minori che si trovavano all’interno della stazione ferroviaria alassina.
Accompagnate in caserma hanno raccontato la loro versione sul rapimento, ma una serie di contraddizioni ha fatto poi emergere la verità. Era stato solo un gioco, una pazzia per una giornata di vacanza al mare. Le due ragazze si erano portate infatti tutto l’occorrente per dormire fuori, oltre ad un costume da bagno, nonostante il tempo fosse inclemente. Chiarita la vicenda e rassicurate le famiglie i carabinieri hanno affidato le due adolescenti ai genitori.