Marini affronta i misteri di Amleto

Dopo il successo del Sogno di una notte di mezza estate, al quarto anno consecutivo di repliche, Giuseppe Marini torna a occuparsi della poetica shakespeariana e lo fa, questa volta, con Amleto, ovvero l’insondabile «poema infinito», in scena al Teatro India dal 15 al 23 aprile (ore 21). Prisma di enigmi e misteri inscrutabili, Amleto è una macchina cosmologica attraversata da una molteplicità di linguaggi. In scena Stefano Quatrosi, Giuseppe Marini, Maurizio Palladino, Luca Carboni, Andrea Capaldi, Armando Iovino, Roberto Salemi, Rossana Piano e Gaia Insenga.