La Marini dà buca al giudice

La soubrette è all’«Isola dei famosi» e salta l’udienza del processo contro Cecchi Gori

Rischia di vedersi accompagnata dalle forze dell’ordine Valeria Marini nel caso non si presenti di nuovo a testimoniare nel processo contro l’ex compagno Vittorio Cecchi Gori. La show girl avrebbe, infatti, dovuto presentarsi in tribunale per spiegare le ragioni per le quali ha rimesso la querela contro Cecchi Gori, ma non si è presentata giustificando la sua assenza con la partecipazione alla trasmissione televisiva «l’Isola dei Famosi».
I due si sono riconciliati da tempo e probabilmente anche per questo motivo la Marini ha scelto di rimettere la querela dell’ormai lontano 2005, ma il giudice, davanti la quale si celebra il processo, vuole che la soubrette spieghi le sue ragioni in aula alla presenza dell’ex, attualmente ai domiciliari per bancarotta fraudolenta e patrimoniale nell’ambito dell’inchiesta sulla Safin, che per l’occasione il giudice ha disposto sia presente. L’udienza è stata quindi aggiornata al 16 dicembre con l’auspicio del giudice che entrambe le parti siano presenti, di modo da poter così concludere la vicenda. Senza infatti la querela della Marini, manca la condizione di procedibilità e il giudice dovrà dichiarare chiusa la vicenda.
Lesioni e minacce i reati per i quali il produttore cinematografico è finito sotto processo. Il procedimento avviato appunto sulla base di una denuncia della soubrette al termine di quella che riferì essere l’ennesima litigata. La show girl lamentò di aver passato due anni di inferno (tra il giugno 2003 e l’ottobre 2005) tra sfuriate e schiaffi. Proprio stanca per questa situazione la Marini avrebbe deciso di fare le valige e lasciare Palazzo Borghese. Dopo qualche giorno presentò l’esposto.