La Marinoni piange le lacrime di Petra

Debutta questa sera al Teatro della Corte «Le lacrime amare di Petra von Kant» di Reiner Werner Fassbinder con Laura Marinoni. La regia è di Antonio Latella. Stilista di successo, Petra abita con la segretaria Marlene. Vedova, sposata e separata, quando riceve la visita della giovane Karin se ne innamora. Al rifiuto di Karin Petra inizalmente si dispera, poi riesce ad analizzare con freddezza il suo rapporto con Karin: solo desiderio di possesso. Quanto basta per rivalutare la silenziosa Marlene. Ma le vie dei sentimenti, come quelle dei comportamenti umani, sono per Fassbinder sempre misteriosi, tanto da aprire la via ad un finale imprevisto e imprevedibile. Repliche fino a domenica 4 maggio.