Marisa Masullo pronta allo sprint in «pista» con An

L’ex azzurra «corre» per la Camera. Cento comitati per Fini

C’è anche Marisa Masullo tra i candidati di An in Parlamento. L’ex campionessa di atletica, nazionale azzurra e primatista italiana sui 100 e 200, sarà ben piazzata nelle liste di An che sono state depositate ieri pomeriggio. E tra le donne nuove c’è anche un’imprenditrice della famiglia Camozzi. Tra i candidati al Senato capolista è Alfredo Mantica, alla Camera (circoscrizione Lombardia 1) sono in ordine Gianfranco Fini, Ignazio La Russa, Andrea Ronchi, il capogruppo in Provincia, Paola Frassinetti, e il vicesindaco Riccardo De Corato.
E da oggi in An scatta il divieto di propaganda politica personale. Spiega il capogruppo alla Camera, Ignazio La Russa: «Tutti gli sforzi dovranno essere concentrati su Gianfranco Fini premier. I manifesti degli altri candidati sono vietati. Se qualcuno non rispetterà il divieto, non sarà candidato alle amministrative». Il senatore De Corato, ora in corsa alla Camera, spiega lo spirito del cambio: «Al Senato si è deciso di privilegiare esponenti che rappresentino tutto il territorio lombardo perché il premio di maggioranza è su base regionale».
In Lombardia tra pochi giorni saranno cento i comitati «In prima persona», gli An point allestiti per sostenere la candidatura di Fini. Nella sola Milano e provincia ci saranno 40 punti di incontri, luoghi in cui sarà illustrato agli elettori il programma. Tra le altre iniziative 14 Feste tricolore (due delle quali a Milano) prima delle politiche e la Giornata nazionale dei giovani, prevista per l’ultima settimana di marzo.