Via Maritano, l’inferno delle case comunali

Molti appartamenti del Comune in Via Maritano sono sfitti e vengono occupati da clandestini. O, peggio ancora, affittati indebitamente da alcuni residenti italiani a stranieri abusivi. La situazione, oltre ad essere assolutamente fuori legge, porta nei palazzi di Via Maritano (i civici 59 e 70 in particolare) un livello di degrado alto e difficile da tenere sotto controllo. Portoni aperti giorno e notte, vetri delle scale rotti, porte di ferro che danno l'accesso ai corridoi scrostate, divelte e senza più maniglie, contatori della luce manomessi, muri tappezzati di scritte (dagli sfottò a svastiche e minacce, ora contro i clandestini, ora contro i residenti), cassette delle lettere incendiate, ascensori che funzionano a intermittenza, con porte scassate. A questo si aggiunge un gran numero di appartamenti che, negli anni passati, erano stati (...)