Marito e moglie picchiati in casa da 4 rapinatori Lui è grave

Una notte da incubo, ore da «arancia meccanica», l’altra sera in provincia di Bologna. Vittima una coppia di Vado, piccola frazione del comune di Monzuno.
Marito e moglie stavano rientrando nella propria villetta, in via Val di Setta, quando intorno alle 22, sono stati aggrediti da un gruppo di malviventi. Da una prima ricostruzione, sembra che la coppia,(entrambi sui quarant’anni) nell’aprire la porta, sia stata subito bloccata e aggredita da quattro uomini con il volto travisato, probabilmente di origine straniera, i quali, dopo aver colpito l'uomo al volto con una pietra e averlo immediatamente immobilizzato a terra, avrebbero costretto la sua compagna ad farli entrare in casa da dove, l’anno costretta da aprire la cassaforte. Da qui, avrebbero asportato vari preziosi, il cui valore è tutt’ora in corso di quantificazione.
Quindi il gruppo è fuggito di gran carriera. Immediato l’allarme, finora risultato inutile. Le ricerche, nonostante siano state immediatamente avviate nell'ambito dell'intera provincia con l'impiego di numerose pattuglie dell'Arma, sino ad ora hanno dato esito negativo.
Entrambe le vittime, l'uomo, per le lesioni riportate al volto, e la donna, per accertamenti, sono state subito trasportate all’Ospedale Maggiore di Bologna. Mentre quest'ultima è stata già dimessa, l'uomo, seppur non in pericolo di vita, è stato trattenuto per essere sottoposto ad ulteriori accertamenti clinici per le lesioni riportate al volto e soprattutto a un occhio.