Da Marni a Dondup, i brand pronti al debutto

Il nome più atteso questa stagione a Firenze è quello di Marni che oggi debutta con sua prima collezione in una location speciale, Uoll in via Fantoni, un loft in cui si organizzano eventi speciali. Consuelo Castiglioni, la signora chic della griffe che piace alle donne più snob e sofisticate del mondo, ha finalmente deciso, complice anche la bravura e l'affidabilità dell'azienda produttrice, la Spazio Sei Fashion Group, di distillare in una collezione dedicata alle bambine dai due ai dodici anni, i suoi segreti di stile.
C'è molta attesa infatti per una collezione che profuma di incanto e logica, poesia e funzionalità, passione per il decoro e ricerca dell'essenza. Così il guardaroba per il prossimo inverno firmato Marni scaturisce dal perfetto dialogo fra rigorosi cappottini di velluto e capispalla dalla silhouette maschile in montone bicolore o tinta unita, tra piumini in tre tonalità a contrasto - dal rosso al blu, blu e giallo, verde bianco e blu - e soavi abitini, fra top e felpe con bordi a contrasto e gonne mosse da micro ruche e plissettature.
Pezzi che tratteggiano il carattere di una bambina speciale: sicuramente romantica, opportunamente delicata, che non rinuncia anche nell'abbigliamento a un carattere metropolitano e a una nota ludica. I buyer italiani e stranieri che arrivano a Firenze sono più che mai alla ricerca di proposte che possano rendere accattivanti i loro assortimenti. Una di queste sicuramente sarà Dondup che per la prima volta viene data in licenza al Gruppo Altana capitanato dall'amministratore delegato Barbara Donadon. La collezione, supervisionata dalla direttrice creativa delle collezioni uomo e donna Dondup, Manuela Mariotti, è dedicata a bambine e bambini dai 4 ai 14 anni e racchiude tutto lo spirito e i valori del marchio: grinta ed eleganza in parti uguali. C'è molta curiosità anche per l'arrivo della linea Aston Martin prodotta dal Gruppo Arav. Il luxury brand inglese ha deciso di affidarsi al gruppo conosciuto e affermato con i marchi Silvia Heach e Silvia Heach Kids, per lanciarsi nel settore dell'abbigliamento per maschietti. Sarà l'azienda partenopea a produrre e distribuire la sua prima collezione di moda per bambini di alto profilo ma di prezzo accessibile. Si parla infatti di una media di prezzi compresi fra i 30 e i 150 euro, proprio come vuole la filosofia della Arav che mira a soddisfare i desideri di moda e di eleganza senza peraltro mettere a dura prova il portafoglio.
La collezione verrà realizzata nei suoi stabilimenti dislocati tra Cina, India e Bangladesh fatta eccezione per alcune proposte che si inseriscono nel segmento alte di gamma e che perciò verranno fatte in Italia. I fan della casa automobilistica sinonimo di prestigio e raffinata eleganza troveranno le proposte bambino anche nei corner installati ad hoc nei punti vendita Aston Martin. Tra le sfilate in calendario oggi, c'è pure la collettiva di Swarovski Elements con la partecipazione di alcune aziende che esaltano l'uso scintillante e fortemente glamour dei celebri strass. Sotto la luce di preziose applicazioni e di scie luminose andranno in scena le proposte di varie aziende collegate a cinque destinazioni che secondo i trend setter sono quelle più significative sotto il profilo della cultura e dei movimenti giovanili che determinano le tendenze: Chicago per il classico, Copenaghen per l'armonia, Shanghai per il romantico, Berlino per il progressivo e Istanbul per il glamour.