Marocchino ferito È ancora giallo

Proseguono serrati gli interrogatori dei presenti al ferimento di un marocchino di 27 anni, colpito l’altra sera da una fucilata dentro uno stabile occupato da nordafricani in via Cicco Simonetta, in zona Porta Genova. Tre persone, di cui una armata di fucile da caccia, sarebbero entrate nello stabile e avrebbero sparato al marocchino che si trovava sul ballatoio insieme al fratello. Il giovane, ferito a braccio e torace, è stato portato al Fatebenefratelli, medicato e giudicato guaribile in 20 giorni. Il feritore, insieme ai due complici, si è poi dileguato ma prima di uscire dallo stabile ha sparato un altro colpo di fucile in aria. Secondo il primo racconto fornito dai testimoni (nello stabile vivono decine di nordafricani), i tre dopo essere entrati nel palazzo avrebbero gridato «ve ne dovete andare da qui».