Marocchino toccò una ragazzina arrestato e subito espulso Ieri è arrivata anche la condanna

Lo scorso 2 giugno ha toccato insistentemente le cosce a una ragazza di 14 anni che faceva il bagno all'Idroscalo. Ieri un marocchino di 18 anni è stato condannato a un anno e 8 mesi per il reato di violenza sessuale. La sentenza è stata emessa dal gip Paola Belsito. Era un giovedì, la adolescente stava facendo il bagno con gli amici all’Idroscalo, quando è stata avvicinata dal marocchino in compagnia di un connazionale di 19 anni. Il nordafricano ha cominciato a toccare la giovane sulle gambe, incitato a voce dall'amico. Due volte la ragazza gli ha detto di lasciarla in pace e di andarsene, ma di fronte alle insistenze del marocchino, è intervenuto il bagnino, che ha chiamato la polizia e i due nordafricani sono finiti in cella. Ieri il processo: il magistrato ha accolto il patteggiamento concordato tra il difensore e il pubblico ministero, che prevedeva tra le altre cose anche la sospensione della pena e il rinvio a giudizio per l’amico. L'imputato, dopo un periodo passato a San Vittore, è già stato espulso dal territorio italiano.