Maroni annuncia su Facebook «Ora i congressi»

«Mi è dispiaciuto molto non poter parlare per salutarvi e condividere con voi queste sensazioni». Come ormai inevitabile, la bacheca di Facebook diventa il luogo ideale per sfogare emozioni e sentimenti. E così nel pomeriggio arriva anche la risposta di Roberto Maroni ai tanti militanti delusi da Umberto Bossi che sul palco ha chiuso la manifestazione senza dargli la parola. «Una folla immensa ha invaso la nostra Milano - ha scritto l’ex ministro - Un popolo di barbari sognatori. Vorrei ringraziarvi uno per uno, tutti, ognuno di voi. Il mio pensiero va alle/ai militanti che si sono alzati a notte fonda per essere in piazza uniti più che mai. Grazie, grazie. Mi è dispiaciuto molto non poter parlare per salutarvi e condividere con voi queste sensazioni». Poi l’annuncio che in tanti, iscritti e dirigenti di sezione aspettavano. «Sono molto felice di comunicarvi che poco fa si è concluso il “Federale” che ha deliberato la convocazione dei congressi provinciali e nazionali, così come richiesto dai nostri militanti». Firma di Maroni «il vostro Barbaro Sognante», ormai il motto dei suoi sostenitori. Congressi provinciali entro aprile e «nazionali» a giugno. Come lo stesso Maroni aveva confermato uscendo dal consiglio federale in via Bellerio. Entro quella data convocazione delle assise provinciali, ma solo lì dove i segretari sono in scadenza. Non toccherà a Milano, dove Igor Iezzi resta in carica. Ma l’appuntamento riguarderà l’assemblea provinciale per eleggere i delegati al «nazionale». «I congressi? Noi ora pensiamo al Comune dove la Lega fa opposizione ogni giorno - attacca il capogruppo Matteo Salvini - Il Pdl, invece, fa opposizione un giorno sì e uno no. Per Milano il vero dramma è il sindaco Pisapia che ci sta ammazzando di tasse».