Maroni «Pd masochista sul referendum»

«Il sì di Berlusconi al referendum? Mi preoccupa, ma non mi sorprende. Dice che non è masochista. Ora vedremo se alla fine masochista è il Pd». Il ministro leghista Roberto Maroni risponde così al premier che annuncia di votare sì, ma soprattutto punta l’indice contro Dario Franceschini e il Pd. «La sinistra - spiega - ha giocato una partita tattica sulla data del referendum per mettere un cuneo tra Pdl e Lega, ma se ora continueranno a sostenere quei quesiti si dimostreranno loro i veri masochisti. Mi aspetto che si rendano conto dell’errore e lavorino perché il quorum non sia raggiunto». E poi: «Se il referendum raggiungesse il quorum e vincesse il sì sarebbe inevitabile trarre le conseguenze di una così forte spinta popolare. Si tratta di decidere se trasferire tutto il potere a un partito e cancellare gli altri o mantenere l’articolazione che c’è oggi e funziona».