«Maroni? Quadrato»

«Berlusconi? Potrebbe essere il nuovo capo dello Stato e la Lega lo voterebbe. Veltroni? Coraggioso. Casini? Uno che sbaglia». È un Umberto Bossi a tutto campo quello che incontrano Le Iene per un’intervista che non concede tregua. Alle domande di Enrico Lucci il Senatur non si sottrae, come suo solito: la Carfagna è «piccolina», Maroni è «quadrato», Calderoli «efficiente», Sarkozy «fortunato con le donne». Evidentemente Bossi gli invidia Carla Bruni ma confessa che tra Obama e McCain voterebbe quest’ultimo e si dice convinto della sua vittoria finale. Scontato il suo ok al maestro unico e all’abolizione dell’Ici, come il no alle nuove moschee. E Zapatero? «Chapeau! ha sistemato l’immigrazione».