Marotta gela i tifosi: «Campioni alla Samp? È solo fantacalcio»

Pato o Shevchenko in prestito alla Samp? «È fantacalcio di genere non realizzabile». Parole di Beppe Marotta, ad doriano, ieri pomeriggio all’uscita dall’assemblea di Lega a Milano. «Il fantacalcio l'abbiamo fatto diventare realtà con Cassano l'anno scorso, ma questo genere di operazioni non si possono ripetere. Anche perché credo che l'ex pallone d'oro ambisca ad altri palcoscenici». E su Pato è stato molto chiaro: «Credo che il brasiliano sia un giocatore importante per il Milan», sottolinea Marotta che parla di un possibile arrivo di Amoruso e Montella: «Potrebbero arrivare insieme», ha aggiunto il dirigente doriano. Intanto, in casa Samp sono stati praticamente definiti gli acquisti dello svizzero Marco Padalino e di Marius Stankevicius. «Sono virtualmente blucerchiati, mancano solo le firme», ha detto l’ad doriano. Il lituano rientrerà oggi in Italia e dovrebbe essere già a Genova per mettere la sua firma sul contratto. Non vede l’ora di iniziare questa nuova avventura in maglia blucerchiata. «Sono felice per questa scelta», ha confidato ad alcuni amici bresciani l’esterno di fascia destra che ha disputato più di 150 partite con la casacca delle rondinelle. Nelle casse della società del presidente Corioni entreranno circa 3 milioni di euro. Mentre per lo svizzero il Piacenza riceverebbe poco meno di un milione.
È stata una giornata intensa per il mercato, diverse le notizie sul menù di ieri. La firma sul contratto da parte di Ruben Olivera è imminente, questione di pochissimo tempo, mentre ci vorrà ancora un po’ per mettere nero su bianco con la Fiorentina per il difensore Dario Dainelli. Sul centrocampista (si parla sempre di Stefano Morrone) è stato molto chiaro in un’intervista a Primocanale, fuori dalla sede della Lega a Milano, il prossimo direttore generale rossoblu Fabrizio Preziosi: «Non è una priorità, non abbiamo fretta anche perché numericamente a centrocampo ci siamo», ha spiegato. Intanto, è stato definito ufficialmente l’ingaggio del difensore Alessandro Potenza, arrivato dalla Fiorentina a titolo definitivo. Con la stessa formula l’attaccante Abdel Kader Ghezzal, prelevato qualche giorno fa dal Crotone, è stato ceduto al Siena. Dunque, c’è grande movimento in casa rossoblu mentre in attacco massima fiducia a Lucho Figueroa, Rolando Bianchi è un pensiero ormai lontano. «È stato più di un’idea», ha proseguito Preziosi junior. Dunque, un’ipotesi che adesso non interessa più perché il Genoa scommette forte su Figueroa e Olivera potrebbe essere la sua alternativa come attaccante centrale. Intanto il neo rossoblu Giandomenico Mesto manda un messaggio forte e chiaro ai suoi nuovi tifosi: «Spero di non far rimpiangere la partenza dei calciatori importanti, ovviamente il Genoa cercherà di emulare i bei risultati ottenuto lo scorso anno cercando sempre di migliorare. Ai tifosi rossoblu dico che sono felice e che non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Daremo sempre il massimo perché una tifoseria come quella genoana lo merita», ha concluso Mesto.