Marotta: «A giugno riscatteremo Maggio»

«Non c'è nessuna possibilità che Maggio lasci la Sampdoria», parola di Beppe Marotta, amministratore delegato del club doriano che respinge l'assalto del Napoli alla metà del cartellino del giocatore ancora di proprietà della Fiorentina. Maggio non lascerà la Samp a gennaio e probabilmente resterà in blucerchiato anche il prossimo anno: «A giugno tenteremo di riscattare noi il suo cartellino dai Viola - ha spiegato Marotta -. Siamo felici per il campionato che sta conducendo, si è rivelata una piacevole sorpresa. Christian è un ragazzo su cui si può fare affidamento non solo dal punto di vista sportivo ma anche umano. Sul contatto tra il direttore sportivo della Fiorentina Corvino e quello del Napoli, Marino, Marotta ha replicato: «Sono solo voci di mercato, con la Fiorentina ci incontreremo nei prossimi mesi per discutere il riscatto dell'altra parte del cartellino».
Intanto, sempre sul fronte mercato sembra essere la Lazio la squadra alla quale punterebbe Mirante per lasciare Genova, anche se Parma e Cagliari rimangono interessate al giocatore. La Samp cerca la riserva di Castellazzi che potrebbe anche essere rappresentata da Padelli, giocatore cresciuto nelle giovanili blucerchiate, lo scorso anno al Liverpool ed ora riserva nel Pisa. La squadra ha continuato gli allenamenti anche ieri, con una doppia seduta al «Mugnaini» che ha visto lavorare a parte Delvecchio, Sala e Montella. Oggi un'altra giornata con doppia razione. La società per la partita con il Palermo (13 gennaio) ha deciso di aprire lo stadio agli under 14 nei settori Nord e Distinti. Sempre in tema di tifoseria, sabato a Mantova alla riunione Fissc, federazione italiana sostenitori squadre calcio, parteciperanno anche le tifoserie organizzate di Genoa e Sampdoria.