Marotta «libera» mister Novellino

Paola Balsomini

Walter Novellino non è in discussione. Anche se le cinque sconfitte consecutive non sono piaciute a nessuno: alla dirigenza, ai tifosi che sono scesi nello spogliatoio per un faccia a faccia con Dalla Bona (ieri anche multato dalla società dopo il gesto di stizza nei confronti dei Distinti), allo stesso allenatore che si trova una squadra sfaldata e senza risultati. Tenere compatto l’ambiente, ora, è difficile. Perchè gli svincolati a giugno, e già con la testa altrove, sono ben otto. Una situazione indiscutibile, che Novellino si trova costretto a fronteggiare. Perchè vai a spiegare a chi sa già che vestirà un’altra casacca che, magari, sarebbe meglio pensare alla salvezza. Ci ha provato proprio Novellino, che è il primo a non voler lasciare la barca che sta affondando. Lo ha fatto alla «Domenica Sportiva», mettendoci ancora una volta la faccia, quando qualunque allenatore al mondo avrebbe simulato un’influenza: «Così è la vita», prova a sorridere il tecnico blucerchiato. Incalza il conduttore: perchè sono arrivate cinque sconfitte? (...)