Marotta: «Montella sarà la rivelazione della Samp»

Potrebbe arrivare Marchionni Per la gara in Bulgaria Palombo ce la fa

C'è la Sampdoria, che domani scenderà in campo per la prima gara ufficiale della stagione contro i bulgari del Cherno More, e c'è Vincenzo Montella che continua la sua preparazione a Moena, ormai reintegrato con il resto del gruppo. Così l'attenzione in casa blucerchiata è rivolta anche all'aeroplanino, su cui ha scommesso Beppe Marotta: «Sarà la rivelazione del nostro campionato - ha detto ieri l'amministratore delegato - la società ha puntato molto su di lui e siamo convinti che farà molto bene. Anzi, se dovesse andare tutto come previsto, Montella potrebbe chiudere la sua carriera a Genova. Non dovrebbero esserci problemi a trattenerlo con noi anche per la prossima stagione, del resto è stato lui a volere fortemente la Sampdoria e il matrimonio si è celebrato con la piena volontà di entrambe le parti».
Montella quindi potrebbe chiudere in blucerchiato il suo palmares fatto soprattutto di gol. Un arrivo che continua ad infiammare i tifosi blucerchiati che ieri hanno continuato a sottoscrivere gli abbonamenti, superando ampiamente quota 15 mila. L'impennata potrebbe esserci la prossima settimana, in caso soprattutto di una vittoria della squadra di Walter Mazzarri in terra bulgara. Un successo, o magari l'accesso alla Coppa Uefa porterebbe maggiore linfa ed entusiasmo ai tifosi blucerchiati che hanno risposto all'appello lanciato dalla società di Corte Lambruschini.
«L'accesso alla Uefa - continua Marotta - è alla nostra portata e la gara di Intertorto sarà importante per tastare il lavoro fatto in questi giorni dall'allenatore, che sta assemblando il gruppo. Siamo contenti soprattutto per quello che stanno facendo Kalù e Koman, da tempo la società ha deciso di puntare soprattutto sulla linea verde e ora si stanno iniziando a raccogliere i frutti del nostro lavoro».
Ma un acquisto ancora ci sarà: «Marchionni - continua l'ad - è uno dei giocatori che monitoriamo visto che non sembra trovare spazio nella Juventus. Entro il 10 di agosto il nostro mercato sarà completato».
Intanto per il tecnico blucerchiato arrivano anche buone notizie da Angelo Palombo che sarà a disposizione per il match di domani (ore 18 italiane).
Il centrale ha recuperato dal problema alla caviglia: «Abbiamo nelle gambe quindici giorni di preparazione - spiega il tecnico della Samp - e davanti una sfida che conta, con una qualificazione in palio. Ci arriviamo senza test di rilievo alle spalle, con una condizione che non può che essere inferiore a quella del Cherno More. Grossomodo, a questo punto dell'estate, chiedo ai miei giocatori una sessantina di minuti: dovremo farne novanta. C'è un'unica cosa che di sicuro non voglio, andar dietro ai loro ritmi, farsi costringere alla lotta. Bisogna essere intelligenti nel gestire le forze, smorzare il gioco, trovare le occasioni per recuperare le energie: d'altronde ho tre cambi soli...».
Il 3-4-2-1 di Mazzarri è pronto a partire e finalmente si scoprirà anche la forza del tridente formato da Caracciolo, Bellucci e con ogni probabilità il giovane Koman, già promosso dall'allenatore dopo questa prima fase di preparazione: «Ho ancora due o tre dubbi, ma proverò i ragazzi che mi daranno le maggiori garanzie di aver capito quel che voglio, al di là della brillantezza».
Questo l'elenco dei convocati: Portieri: Castellazzi, Fiorillo, Mirante. Difensori: Accardi, Campagnaro, Lucchini, Maggio, Pieri, Rossini, Sala, Volta, Zenoni. Centrocampisti: Franceschini, Koman, Palombo, Poli, Volpi, Ziegler. Attaccanti: Bellucci, Caracciolo, Foti.