Marotta a Parma per Bonazzoli

Paola Balsomini

In casa Samp la priorità, nemmeno a farlo apposta, è sempre la stessa: alla squadra di Walter Novellino manca ancora la fatidica punta. E così oggi l'amministratore delegato Beppe Marotta imboccherà la strada di Parma per un mini vertice di mercato. Di fronte, la società gialloblù che sembrava avere molti acquirenti per Emiliano Bonazzoli. Poi quando il Parma ha chiesto 4 milioni di euro per la metà del cartellino, ovviamente, in molti ci hanno ripensato. La Sampdoria è stata alla finestra e il club emiliano nel frattempo ha abbassato, di molto, le sue pretese. L'incontro tra le parti potrebbe anche portare ad una fumata bianca: la società blucerchiata sarebbe disposta ad arrivare a 2 milioni di euro più Kutuzov, ma intanto si sta anche guardando in giro per un altro attaccante, in caso l'operazione non andasse in porto.
Capitolo cessioni. L'incontro tra il patron del Palermo Maurizio Zamparini e il numero uno dell'Inter Massimo Moratti per il trasferimento del difensore Grosso si è concluso con una stretta di mano. Ciò significa che, appena arriverà la firma del giocatore rosanero, anche Marco Pisano dovrà fare le valige destinazione Sicilia. Ma la trattativa, tra la Sampdoria e il re dei supermercati potrebbe essere ritardata anche dall'inserimento di Diana nel pacchetto destinazione Sicilia (per il radiomercato inglese le quotazioni del Tottenham sono però in salita). Nella trattativa con Zamparini alla società blucerchiata andrebbero 9 milioni di euro (4 per Pisano e 5 per l'ex esterno azzurro) oltre al prestito di Massimo Bonanni. Il difensore Terlizzi, sempre del Palermo, ha invece fatto sapere che preferirebbe il trasferimento alla Lazio e con ogni probabilità sarà accontentato.
Chi potrebbe rinnovare il contratto, un po' a sorpresa, invece è Francesco Antonioli che non ha alcuna intenzione, a 37 anni, di aspettare le sorti in tribunale della Juventus. La Sampdoria gli ha proposto un biennale, con la clausola di accettare di essere il secondo di Luca Castellazzi, che a settembre quindi partirà con la maglia titolare.
Intanto a lavorare per la nuova Sampdoria è proprio Walter Novellino. Nonostante le voci di un addio destinazione Juventus, il tecnico ha ribadito di pensare al mercato «ma solo a quello blucerchiato».