«Marrazzo dovrà aumentare le tasse»

Non si placa la polemica sulla nuova amministrazione regionale targata Marrazzo. Dopo le accuse di Margherita e Ds agli sprechi della nuova Giunta è il centrodestra ad attaccare sul blocco della vendita del San Camillo e l’abolizione dei ticket in autunno. «Se è vero allora significa che il buco sulla sanità è una pura invenzione e che i conti sono sicuramente migliori di come li abbiamo trovati noi nel 2000» è il commento di Donato Robilotta, capogruppo del Nuovo Psi alla Pisana. «Se Marrazzo vuole aumentare le tasse lo dica chiaramente - è invece l’affondo di Stefano De Lillo (Fi), vicepresidente della commissione Sanità del Lazio - ma ci sarebbero conseguenze catastrofiche per l’economia regionale». Dello stesso avviso Luciano Ciocchetti, capogruppo dell’Udc: «Noi siamo riusciti ad abbattere il debito della sanità tramite una politica di rilancio dei servizi senza gravare sui cittadini con inutili aumenti di tasse. Se Marrazzo invece vuol farlo, lo dica con schiettezza».