«Marrazzo scarica colpe che sono sue»

«Dopo 18 mesi di governo Marrazzo nel Lazio il governatore scarica le sue responsabilità per l’imposizione dei ticket sui farmaci nella sua regione alla giunta Storace. È falso poiché sanno bene Marrazzo e l’assessore alla Sanità Battaglia che i costi sono lievitati dopo che la giunta di centrosinistra ha nominato i nuovi direttori generali». A sostenerlo è il senatore Domenico Gramazio di Alleanza Nazionale, già presidente dell0Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio. «Non a caso Marrazzo e Battaglia, in un riunione «segreta» con gli amministratori delle Asl e delle strutture ospedaliere presso l’ospedale Spallanzani di Roma hanno chiesto ai direttori generali da loro nominati di tagliare le spese che erano lievitate proprio con la loro nomina». Dopo quella riunione il direttore generale del Policlinico Umberto I, Ubaldo Montaguti, con propria deliberazione, si è ulteriormente aumentato l’appannaggio di direttore generale di altri 70mila euro, in risposta all’invito rivoltogli personalmente del presidente Marrazzo a ridurre i numerosi consulenti nominati dallo stesso Montaguti, come già denunciato alla Regione Lazio dal consigliere di An, Tommaso Luzzi. «I falsi bilanci di Marrazzo e Battaglia - conclude Gramazio - dimostrano sempre più l’incapacità e l’incompetenza dei direttori generali da loro nominati nelle strutture sanitarie del Lazio».