Marsala: scoperto insediamento di epoca romana

Emergono i resti di due pavimenti a mosaico, muri e un impianto di pescicoltura

Due pavimenti a mosaico. I resti di alcuni muri. Tracce di un impianto di pescicoltura. Il tutto risalente al III secolo dopo Cristo. E' quanto i tecnici della Soprintendenza ai beni culturali di Trapani hanno scoperto nella Riserva naturale dello Stagnone di Marsala, in provincia di Trapani. Gli interventi di scavo hanno riguardato un'area di 136 mila metri quadri in località San Teodoro. Così è emerso un insediamento di epoca tardo romana. Ora l'idea è di andare avanti con le ricerche per poi valorizzare l'area e farla diventare meta di turisti. In passato il sito era stato oggetti di scavi clandestini e l'area era stata depredata. Adesso si corre ai ripari e si scopre che con una spesa modesta - appena 9 mila euro -si può ottenere molto.