Marsano per non finire in minoranza cancella le sedute di consiglio comunale

«La notte mi porterà consiglio», aveva dichiarato lunedì sera Claudio Marsano al termine della conferenza dei capigruppo. E ieri mattina, buon per lui, ha dichiarato di averci dormito su «come un tacco». La notte, però, consigli non ne ha portati. Quantomeno consigli comunali. Proprio ieri, infatti, il Sindaco di Santa Margherita avrebbe dovuto sciogliere le riserve sulla convocazione in quattro e quattr'otto di una seduta, da tenersi stasera, con oggetti l'atto di indirizzo della variante urbanistica che interessa l'area sottostante l'ospedale e il nuovo piano dei pubblici esercizi. Le opposizioni scalpitavano per discuterne. Meno, molto meno, per approvare le proposte della Giunta. E allora, presentendo due sonore bocciature, Marsano ha dato ordine alla propria segreteria di inviare a tutti i consiglieri questo sms: «Prevista seduta consiglio non si tiene più!». Con tanto di punto esclamativo. Apriti cielo. Tanto per dire, il consigliere indipendente Andrea Bernardin sbotta e parla di «dittatura». Questa mattina, in un'apposita conferenza stampa indetta da tutti i firmatari della mozione di sfiducia, si attende un nuovo attacco al vetriolo. Ma il Sindaco, ormai, prende tutto con filosofia. Certo, per lui, variare la destinazione d'uso dell'area ospedaliera e consentire alla A.S.L. di drenare fondi utili a finanziare la riconversione del nosocomio cittadino in polo riabilitativo, nel quadro di un'operazione immobiliare che consegnerà al Comune 80 nuovi parcheggi a raso in centro, è di fondamentale importanza. «Ma è giusto così, io non ho più la maggioranza e devo accettare le valutazioni altrui. Di fatto, però, la situazione non è più governabile». Dunque? Dunque stasera il Sindaco si riunirà con i suoi fedelissimi per analizzare la situazione. Per vagliare, forse, anche l'ipotesi delle dimissioni. «Ma al momento è voler sapere troppo». La notte porta solo un consiglio alla volta.