Marta boccia l’Arpal, poi la promuove a pieni voti

(...) ha funzionato e ben operato anche in questi giorni». Lo conferma, in particolare, l’assessore alla Protezione civile Giancarlo Cassini, secondo cui «l’amministrazione regionale attraverso il Centro meteo dell’Arpal e la Protezione civile dispone delle migliori tecnologie e professionalità per anticipare il verificarsi dio emergenze meteorologiche». Di fronte a queste reazioni e puntualizzazioni, anche Palazzo Tursi non poteva che fare dietro front: «Il giudizio sulla gestione dell’emergenza - ribadisce un comunicato emesso in serata dal Comune - è stato nel complesso positivo. Riteniamo che i disagi per i cittadini si siano mantenuti nei limiti del fisiologico». E per quanto riguarda «le criticità evidenziate su cui intervenire rapidamente», l’amministrazione comunale conclude: «Nessuna critica alle previsioni dell’Arpal, che sono e restano le uniche valide». Evviva l’efficienza: a inizio mandato le «precisazioni» - cioè, le smentite - del sindaco arrivavano dopo mesi, ora viaggiano molto più veloci.