Marta e Claudio si beccano anche sulla bufera di neve

Giudizi opposti sulle previsioni dell’Arpal

Da una parte - o meglio: dalle parti di Palazzo Tursi - la censura; dall’altra parte - il palazzo della Regione, a De Ferrari - i complimenti: oggetto delle opposte considerazioni, innanzi tutto, i responsabili dell’allerta meteo dell’Arpal, l’agenzia regionale per l’ambiente. Della serie: ora il sindaco Marta Vincenzi e il presidente della Regione Claudio Burlando si beccano, indirettamente ma clamorosamente, anche sulle precipitazioni nevose. Dopo le accuse del Comune seguite alla nevicata - «i sistemi di previsione del tempo sono inefficienti» - e la difesa, circostanziata, dei responsabili dell’Arpal - «la struttura è in grado di fornire previsioni a brevissimo termine, diffondiamo ogni dodici ore un bollettino basato su modelli matematici, non ci sono mai stati problemi» -, ieri la Regione ha emesso una nota in cui si afferma testualmente che «da una prima analisi della gestione dell’emergenza-maltempo, la valutazione è positiva, e il sistema Stato-Regione-Prefetture-Province-Comuni-Corpi operativi e volontariato (...)
SEGUE A PAGINA 43