Marta primadonna alla fiera delle chiacchiere

Com’è bello, com’è figo, com’è giusto fare il relatore ufficiale alla «Conferenza strategica»! Si possono dire cose meravigliose, disegnare progetti immaginifici, studiare soluzioni ideali, esprimere pareri inconfutabili. E prendersi una bella dose di applausi a scena aperta, com’è successo ieri, alla «Conferenza strategica Genova 2015», sul tema «Genova protagonista del suo futuro». Tutto, naturalmente, senza compromettersi nel precisare il fattore-tempo e il fattore-costo, quisquiglie, bazzecole, pinzillacchere se si tratta di disegnare il futuro di una città come questa che - sentenzia il solito relatore ufficiale - «ha le potenzialità giuste per decollare, è in grado di mettere in campo notevoli risorse umane e tecnologiche, ha grandi prospettive di crescita e sviluppo», ma, (...)