Maschio ligure, casalingo perfetto

Si scrive home manager, si pronuncia casalingo: è l’uomo che aiuta nelle faccende domestiche, fa il bucato, mette piatti e detersivo in lavastoviglie (e, qualche volta, è capace anche di schiacciare il pulsante d’avvio della «bestia»). Tipo speciale, un’eccezione, questo casalingo? Mica tanto, almeno in Liguria, a dare ascolto ai risultati dell’indagine condotta da Procter & Gamble e Astra Ricerche «sulle dinamiche tra lui & lei in relazione alla ripartizione dei ruoli nella vita di coppia». Succede - certifica la ricerca - che gli home manager residenti nel territorio da Ventimiglia a La Spezia siano i più virtuosi a livello nazionale nel mettersi a disposizione del menage familiare, nel senso di indossare il grembiule, riassettare, spolverare, rifare il letto e, soprattutto, dedicarsi alla pulizia dei piatti. Tutto ciò, facendo ricorso ai prodotti più aggiornati che escono sul mercato. Il Fairy, ad esempio, che la Procter & Gamble, leader del settore, ha lanciato di recente come «pastiglia» dalle caratteristiche assolutamente innovative con la promessa di un risultato «splendido splendente», come recita lo spot in tivù della coppia Alessia Mancini-Flavio Montrucchio, compagni di pubblicità e di vita. Secondo la ricerca, i liguri maschi (sì, maschi, che credete?) sono generalmente bravi, competenti, precisi e accurati, al contrario di quelli del Centro Sud che, altrettanto generalmente, fra le mura domestiche risultano pasticcioni, confusionari, di buona volontà ma disastrosi, lenti, sfaticati, in certi casi addirittura noiosi e brontoloni, e comunque poco disponibili ad aiutare la partner. Persino per schiacciare il bottone d’avvio della bestia.