Massa deluso: "Il mondiale non è finito". Raikkonen: "Non eravamo veloci"

Il ferrarista, tradito dalla rottura della sospensione, spiega: "All'inizio erano più veloci, poi stavi riagganciando Hamilton e potevo puntare al podio". Raikkonen: "Non ero in forma ma la mia Ferrari era lenta..."

Monza - Felipe Massa è deluso. La rottura della sospensione posteriore destra lo ha costretto al ritiro dopo soli 10 giri. Troppo presto per chi puntava ad agganciare i piloti Mclaren in cima alla classifica. "Mi dispiace - ha detto a fine gara - perché avevo un buon passo. All'inizio loro andavano di più. Poi al terzo giro avevo più o meno il loro passo potevo prendere Hamilton e puntare al podio. Avevamo una strategia tre giri più lunga di Hamilton e una di Alonso che avrebbe permesso di fare bene".

Parlando delle noie meccaniche, Massa ha sottolineato di non avere "ricevuto avvisi". "E' successo subito - ha precisato - prima di entrare ai box quando era sull'Ascari. Ho sentito che qualcosa non andava sulla sospensione. Ho sentito la macchina toccare per terra e qualcosa che era rotto. Pensavo fosse la gomma e l'ho cambiata. Ma era la sospensione". Secondo Massa, "il mondiale non è chiuso". "Sembra - ha spiegato - ma non è sicuro. Quest'anno abbiamo avuto tante rotture, ma siamo in Formula 1. Siamo al limite. Queste cose possono succedere. Dobbiamo lavorare e provare a capire il problema. Anche se non è la prima volta e non sarà l'ultima. Non mi sento sfortunato - ha aggiunto - questa è una cosa che poteva succedere anche a un altro pilota. Anche l'anno scorso è mancata l'affidabilità. Sappiamo che i campionati non si vincono solo con macchine veloce ma anche affidabili. Oggi non l' abbiamo avuta. speriamo nel futuro".

Raikkonen: non eravamo abbastanza veloci "Non siamo stati veloci quanto serviva. Ho avuto problemi al collo, non ero in forma. Comunque oggi non siamo stati veloci". E' deluso il pilota della Ferrari Kimi Raikkonen nonostante il terzo posto conquistato nel Gran Premio di Monza terminato con il trionfo delle McLaren. Il finlandese racconta poi la dinamica del sorpasso ai suoi danni di Hamilton che gli è costato la seconda posizione. "Quando sono stato superato da Hamilton - racconta Raikkonen in conferenza Fia - ho cercato di fare del mio meglio e poi ho dovuto rallentare. Qui è stato un po' come Montreal, sapevamo che non eravamo al massimo, mi aspettavo che le McLaren andassero così veloce".

Il Mondiale? "Ci sono altri Gran Premi, abbiamo delle possibilità, continueremo a lavorare e vedremo. Spa è un circuito difficile ma sicuramente le nostre prestazioni saranno migliori. A Spa saremo di nuovo competitivi. Avremmo voluto vincere per i fans e la squadra, abbiamo fatto del nostro meglio e ci rifaremo l'anno prossimo" Se la Ferrari ha scelto tra me e Felipe? "Chiedetelo alla scuderia", ha risposto Raikkonen ai microfoni di Rai Sport.