Massa-Hamilton, il veleno diventa un video

Come nei film d’azione. Si sente una voce metallica dire «teniamo Hamilton più che possiamo, distruggiamogli la corsa più che possiamo, dai ragazzo» e come nei film tutto si svolge in pochi attimi con cambi di scena e un sapiente montaggio tipo trailer che mostra le mille luci del Gp di Singapore. La voce metallica è di Rob Smedley, l’ingegnere di macchina di Felipe Massa; e il sapiente montaggio del videoclip è online sul sito formula1.com (di proprietà di Ecclestone). La comunicazione radio accompagna le immagini della McLaren di Hamilton che segue la Ferrari del brasiliano. Per cui vien subito da pensare che il messaggio arrivi un istante prima dell’ormai famoso tamponamento fra i due. Ma potrebbe anche essere precedente e, soprattutto, potrebbe trattarsi semplicemente dell’incitamento di un tecnico troppo tifoso affinché il brasiliano renda dura la vita all’inglese reo di avergli rovinato le qualifiche. Il fatto che Massa sia uno dei piloti più corretti del Circus, il fatto che anche la sua gara sia stata compromessa dal tamponamento e, soprattutto, che la Fia registri tutto e se avesse notato qualcosa di anomalo sarebbe intervenuta a fine gara, fa propendere per il tecnico tifoso. Versione, ovviamente, che piace meno Oltre Manica, dove sono tutti desiderosi di tuffarsi sull’altra versione, quella dell’incitamento a distruggere il rivale. Ma dai...
Semmai, la Ferrari dovrebbe dare a Smedley una radio finta. Anche i cartelloni pubblicitari, in F1, sanno che le comunicazioni vengono ascoltate dalla Fia. Per cui meglio evitare certe frasi. Fra l’altro Smedley è recidivo: nel 2010, in Germania, mise la Rossa nei guai per aver detto a Massa, dopo che il pilota aveva ricevuto indicazione di rallentare a favore di Alonso (all’epoca gli ordini di scuderia erano vietati, ndr), un bel «sorry». Un sorry che servì a dimostrare che era stato violato il regolamento.BCluc