Massacra un uomo a colpi di mazza

Che le risse da diverbi stradali siano pericolose a tutti i livelli, è cosa risaputa. Ma che un automobilista si porti appresso una mazza da baseball, e cioè un grosso bastone in grado di ammazzare qualcuno se usato come una clava, è davvero inconcepibile. A farne le spese è stato un 44enne genovese che l’altra sera è rimasto coinvolto in un incidente in via Tanini, nel quartiere di Borgoratti.
Erano circa le 23 quando due auto, per cause ancora in via di accertamento, sono entrate in collisione. Come sempre succede in questi casi, dopo lo scontro i due conducenti si sono scontrati verbalmente. Ma uno dei due non aveva alcuna intenzione di limitarsi agli improperi. Infatti è tornato sui suoi passi, ha tirato fuori dal baule la mazza e con quella ha aggredito selvaggiamente il contendente. L’altro, il malcapitato, non ha potuto fare altro che difendersi dalla furia dello sconosciuto. Solo che prima di allontanarsi l’aggressore ha colpito ripetutamente l’avversario alla testa, alla schiena e agli arti. Alla fine lo ha lasciato esanime e sanguinante sull’asfalto e se n’è andato.
Quando la vittima dell’aggressione è stata trovata, le sue condizioni erano serie. Infatti aveva riportato le fratture di un femore e dell’ulna, un trauma cranico e varie escoriazioni e contusioni. È stato ricoverato in ospedale con una prognosi di 40 giorni.
Ai poliziotti che lo hanno interrogato l’uomo è però riuscito a descrivere con molta precisione i connotati dell’aggressore e, probabilmente, anche la tagra della sua auto. È anche per questo che la polizia ha annunciato la prossima cattura del fuggitivo il quale dovrà rispondere, tra le altre cose, anche di lesioni gravissime e omissione di soccorso.