«Massimo ha sbagliato Ma anche Casini...»

Roma. Gianfranco Fini preferisce non commentare l’operato di Massimo D’Alema alla Farnesina, «si è mosso con dinamismo ma alcune cose non le ho condivise» dice l’ex vicepremier. Fini torna a criticare il ministro degli Esteri soprattutto per gli incontri a Beirut con gli esponenti di Hezbollah. «Ma - aggiunge - mi sarei risparmiato anche la visita di Casini ad Ahmadinejad. Personalmente non lo avrei fatto», ha detto il leader di An nel corso della trasmissione Controcorrente di Sky Tg24, riferndosi all’incontro che Pier Ferdinando Casini, in qualità di presidente dell’Unione Interparlamentare, ha avuto nei giorni scorsi con il leader iraniano a Teheran. Al conduttore della trasmissione che gli chiedeva se il leader dell’Udc Casini si riferisse a lui quando si definiva un politico «che non telefona a nessuno prima di parlare», Fini ha replicato: «Conosco Pier e so che quando mi deve dire qualcosa lo fa direttamente, non credo si riferisse a me».