«Massimo scoperto via dal 2009»

Avevano già anticipato l’orientamento di Bankitalia. Da gennaio per i clienti di Intesa Sanpaolo ci saranno nuovi contratti senza «massimo scoperto». Lo ha annunciato il dg Pietro Modiano, al termine dell’assemblea Abi. «Draghi - ha detto - ha dato atto alle due principali banche di aver preso un’iniziativa sul massimo scoperto. Noi siamo una delle due e la nostra iniziativa darà luogo alla sostituzione volontaria della commissione con forme di remunerazione di fidi più moderne». L’altra banca è Unicredit: «Siamo pronti a intervenire», ha detto l’ad Profumo, senza specificare i tempi dell’intervento.
Intanto il nuovo consiglio Abi ha confermato Corrado Faissola alla presidenza e nominato 4 vice e il comitato esecutivo. Da segnalare l’uscita di Dieter Rampl (Unicredit) che lascia il posto al suo vice Gianfranco Gutty; entrano Enrico Salza (Intesa) e Mps raddoppia con Antonio Vigni\