Masso killer dal ponte dell’A1: identificati in 10 a Frosinone

Sono stati identificati i giovani che lanciarono sassi dal cavalcavia sul tratto Sud dell’Autosole, in territorio di Villa Santa Lucia di Piumarola (Frosinone) che uccisero nella notte del 13 agosto dello scorso anno Natale Gioffrè e ferirono gravemente il figlio di 15 anni, Francesco. Gli uomini della squadra mobile hanno concluso le indagini ed hanno consegnato il fascicolo al sostituto procuratore della Repubblica di Cassino per gli adempimenti di rito. L’inchiesta ha portato all’identificazione di un gruppo di giovani, una decina in tutto, che quella notte si trovavano sul cavalcavia e che sono ritenuti responsabili della morte di Natale Gioffrè, 46 anni operaio messinese trapiantato a Torino, in viaggio con il figlio a bordo di una Golf, per un periodo di ferie estive a Bagnara Calabra, dove aveva una casa. La vettura impattò con un sasso di tufo del peso di 41 chili lanciato dall’alto e finì fuori strada; furono altri automobilisti a dare l’allarme. I soccorsi risultarono inutili per Natale Gioffrè mentre il figlio Francesco, ricoverato nell’ospedale di Cassino, se la cavò con lesioni che lo costrinsero a una degenza e a una lunga riabilitazione. Ora con i nomi dei presunti colpevoli ancora secretati, si attendono le decisioni della Procura di Cassino.