Mastella: gli ispettori verifichino se a Potenza è stato violato il segreto istruttorio

Roma - Il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, ha incaricato il capo dell'Ispettorato generale del dicastero di verificare se nell'inchiesta potentina su vip e ricatti siano stati realizzati «comportamenti negligenti che possano aver determinato o favorito la violazione del segreto istruttorio» o vi siano state «condotte che abbiano portato alla violazione delle norme sulla privacy con l'indicazione delle persone vittime di estorsioni, siano esse commesse, tentate o anche solo programmate». Agli ispettori, peraltro già impegnati in altri accertamenti presso la procura di Potenza, il Guardasigilli ha chiesto di estendere le verifiche in corso anche alle vicende riportate con risalto negli articoli di stampa di questi giorni.