Mastella, Toti e i paccheri al sugo

La prima volta l’ha portato il figlio che abitava proprio lì vicino. E da allora, quando viene a Milano, Clemente Mastella fa sempre un salto all’Osteria del Corso, in corso Garibaldi, per mangiare un piatto di paccheri alla sorrentina, i suoi preferiti. D’altronde, a sentire Mimmo e i suoi fratelli gestori del locale, pare proprio che questa sia la specialità che va per la maggiore tra vip e politici. Paolo Ligresti, il figlio del noto immobiliarista, invece preferisce gli spaghetti al filetto di pomodoro pachino e come dolce un affogato al caffè, mentre sua sorella Jonella sceglie sempre un secondo. Pasta e primi glamour per i gemelli di «DSquared» Dean e Dan Caten e per lo stilista Francesco Scognamiglio, curiosi di sapori nuovi e appassionati gourmet fashion; cotoletta alla milanese, per il direttore di Studio Aperto, Giovanni Toti. Il più mattiniero di tutti è Diego Della Valle che all’osteria va verso le 7 del mattino per prendere il suo cappuccino prima di iniziare la giornata. FLC