Master class con Katia Ricciarelli a Chiavari

Angelo Coriandolo

Una Chiavari resa magica dall'arte e dalla presenza di Katia Ricciarelli, un viaggio nel cuore della musica che riserva stupore e sorprese. Come è avvenuto nel Recital di Gala che nella suggestiva e affollatissima piazza Matteotti ha visto protagonista la signora della lirica accompagnata dalla Grande orchestra sinfonica della Repubblica di Udmurtia (Russia) composta da settanta elementi e diretta dal maestro Leonardo Quadrini (tenore Eduard Semenov). Venerdì 19 agosto ha inoltre preso il via all'Auditorium San Francesco il Master Class internazionale di alto perfezionamento per cantanti lirici, docente Katia Ricciarelli, al pianoforte il maestro Emanuele De Filippis. «Il progetto è mirato alla formazione giovanile - spiegano all'Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari - la musica diviene ricca sorgente di cultura, un fattore sociale di crescita, frutto di scambi internazionali».
Gli allievi parteciperanno poi insieme alla celebre soprano (dal 1994 Grande Ufficiale della Repubblica Italiana) al concerto finale che si terrà oggi presso la tensostruttura del Parco Villa Rocca alle 21 con ingresso libero (in caso di maltempo si terrà presso nell'attiguo Auditorium San Francesco).
Ma il cuore di Chiavari continuerà a pulsare di musica: nella splendida cornice di Palazzo Rocca, sovrastata dall'omonimo parco è aperta al pubblico e si potrà visitare sino al 18 settembre la Mostra «Addio del passato…» la quale sarà allestita in tutta Italia sino alla fine del 2006 e che apre i suoi battenti per la prima volta proprio a Chiavari. L'esclusiva esposizione (il cui titolo ci riporta a «La Traviata») ripercorre la storia artistica di Katia Ricciarelli attraverso foto, abiti, gioielli, bozzetti e video, a partire dal suo debutto a Mantova nel 1969 con la Bohème, fino a toccare gli apici della carriera.
Oltremodo suggestivo il percorso: tra sale ristrutturate e ricche di affreschi e l'antico mobilio di epoca prevalentemente barocca spiccano bellissime foto, che ritraggono Katia Ricciarelli nei più prestigiosi teatri del mondo, gioielli e sontuosi abiti di scena e di gala firmati dai grandi della moda internazionale e indossati in alcune storiche interpretazioni della celebre soprano: da Anna Bolena a Adriana Lecouvreur, alla «Vedova allegra». In esposizione anche l'abito indossato da Katia Ricciarelli al suo primo provino in Rai in occasione del «Concorso Verdiano Rai» (fine anni '60) che la portò alla sua prima «Bohème» nel 1969.
L'itinerario comprende una sala multimediale, allestita per l'occasione dal centro commerciale «I Leudi» di Carasco con prodotti di alta tecnologia di Ipercoop, dove si potranno vedere su maxi-schermi al plasma immagini tratte da alcune delle opere interpretate dalla Ricciarelli, mentre un impianto di filodiffusione diffonderà musica in ogni stanza. Inoltre, all'interno della galleria commerciale sarà presente un'ulteriore postazione multimediale e un divertente itinerario «operistico» interamente dedicato a Katia Ricciarelli: ogni negozio ricrea in vetrina una speciale ambientazione con alcune foto della soprano, oggetti a tema e decorazioni floreali.
La manifestazione è proposta dall'assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Genova e Promoprovincia Genova, in collaborazione con diversi privati.