Un Master per Consulenti

Banca Mediolanum per crescere gioca ancora una volta la sua carta vincente: la capacità di formare gli uomini. Restano fermi tutti gli strumenti finora impiegati per l'aggiornamento e la preparazione dei propri consulenti, ma intanto, per reclutare nuove leve, Ennio Doris e il suo team hanno pensato a qualcosa di veramente nuovo. Sta infatti per chiudersi la terza edizione del master organizzato all'interno della stessa struttura centrale dell'azienda. Ce ne parla Franco Cova, responsabile Reclutamento e Formazione di Banca Mediolanum.
Quali sono gli obiettivi che si pone Banca Mediolanum con il debutto di questo master?
Il corso ha durata settimanale e intende conferire un nuovo "taglio" alla formazione delle nostre risorse, vale a dire meno commerciale e più orientato invece verso la conoscenza bancaria.
Durante le circa 40 ore di aula, infatti, si parte dallo studio del mercato del risparmio made in Italy e delle principali macro-aree economiche del globo, per poi passare ad analizzare da vicino i vari servizi offerti da BM, a cominciare dall'apertura del conto corrente che è la conditio sine qua non per poter accedere a tutte le opportunità fornite dal nostro istituto di credito. Dopo di che la didattica si completa prendendo in considerazione i bisogni reali del target di riferimento della clientela della nostra banca che è rappresentato dalle famiglie italiane.
Chi sono i candidati ideali? Quali sono i requisiti per poter partecipare alle selezioni?
L'operazione di reclutamento sta guardando tanto ai neo-laureati quanto a chi ha un'età compresa fra i 27 e i quarant'anni. Se la laurea è un elemento preferenziale, occorre invece rigorosamente essere in possesso almeno del diploma di maturità. Ancora meglio se il candidato vanta alle spalle già esperienze lavorative, nel settore bancario-finanziario in primis, ma anche in quello economico e tecnico.
Cercate allora venditori?
Non necessariamente. Cerchiamo persone dotate di capacità imprenditoriale, che abbiano un'attitudine al commercio, alle pubbliche relazioni, e soprattutto che sappiano entrare da subito nell'ottica dei servizi offerti dalla banca, in prima battuta del conto corrente.
Coloro che hanno già frequentato la prima e la seconda edizione del master, nelle settimane passate, così come quelli che ora partecipano alla terza, hanno dovuto superare un test di ingresso, altamente selettivo, che si propone di valutare la propensione alla professione di consulente, considerando lo spirito di intraprendenza, ma anche la disponibilità ad un orario di lavoro flessibile.
Ripeterete questa prima esperienza anche l'anno prossimo?
Certamente, visto il successo che l'iniziativa sta riscontrando. Con l'ultima edizione in atto arriveremo ad inserire circa 200 risorse, ma per il 2006 il master diventerà a tutti gli effetti il primo gradino del lungo percorso formativo che accompagnerà il consulente di Banca Mediolanum per tutta la sua carriera. Al termine viene rilasciato il certificato di partecipazione, con il codice di agente che consente di iniziare l'attività. L'idea di fondo è di creare una sorta di circolo virtuoso in modo che la new entry nasca, cresca e abbia successo all'interno della stessa banca.
Un'ultima domanda: se qualcuno fosse interessato a venire con voi cosa deve fare?
Dal momento che siamo una banca "multicanale", chi vuole candidarsi per lavorare con noi, può scegliere diverse strade: contattare uno dei 600 nostri uffici presenti sul territorio nazionale oppure compilare il form presente sul sito www.bancamediolanum.it nella sezione "il Consulente Globale" alla voce "Collabora con noi"