Mastercard a Wall Street

MasterCard prepara lo sbarco in Borsa e ha presentato richiesta alla Sec, l’autorità di vigilanza dei mercati Usa per un collocamento azionario valutato dagli analisti nell’ordine di 2,45 miliardi di dollari. Nel prospetto presentato all’Authority della Borsa si prevede la vendita di 61,5 milioni di azioni (corrispondenti al 46% del capitale). Con la quotazione in Borsa, Mastercard intende remunerare le 1.400 banche proprietarie e rilanciare la competizione con la rivale Visa.