Mastino al guinzaglio sbrana una meticcia La padrona si sente male

La meticcia di una giovane coppia di turisti genovesi è stata sbranata da un Mastiff (o mastino inglese, cane robusto e forte) nel borgo di Vernazza, nel parco nazionale delle Cinque Terre. Il mastino stava seduto sotto il tavolino dei proprietari, due turisti torinesi, rosicchiando una crosta di pizza. Era al guinzaglio, ma aveva libertà di movimento essendo il laccio annodato alla sedia dei padroni. Quando è passata Luna, meticcia di 10 anni, 9 chili di peso, le è saltato addosso stritolandola davanti alla folla impietrita. Il comandante dei vigili, Francesco Villa, ha fatto tutto il possibile per soccorrere la bestiola e la padrona, colta da malore. Ma Luna è morta. I proprietari del Mastiff hanno spiegato che il loro animale non aveva mai avuto atteggiamenti simili. «E se in quel momento fosse passato un bambino?» si chiede ora la gente. La responsabile spezzina dell'ufficio tutela animali Antonietta Zarrelli chiede leggi più severe: «La colpa è dell'uomo che ha creato cani soldato».